Mobile4Innovation

Direttore: Mauro Bellini Responsabile scientifico: Filippo Renga

Osservatori

Lo shopping da smartphone in Italia cresce del 63%: spesi 3,3 miliardi nel 2016

Gli acquisti da telefonino e tablet sono ormai un quarto dell’eCommerce italiano. Negli ultimi tre anni il Mobile Commerce è addirittura triplicato. I dati dell’Osservatorio eCommerce B2C di Politecnico di Milano e Netcomm

20 Ottobre 2016

Nel 2016 i consumatori italiani hanno fatto e faranno shopping online per un valore di quasi 20 miliardi di euro (19,6 miliardi, per la precisione), e ben un quarto di questi acquisti proviene da smartphone o tablet.

Sono dati provenienti dal report 2016 dell’Osservatorio eCommerce B2C di Politecnico di Milano e Netcomm. La crescente diffusione di questi dispositivi, la proliferazione delle Mobile App, la sempre maggiore presenza delle versioni responsive dei siti di eCommerce e gli sviluppi infrastrutturali (reti e tariffe) hanno reso l’acquisto da smartphone e tablet sempre più semplice.

Se ci focalizziamo sullo smartphone, il dispositivo mobile per eccellenza, l’incidenza sull’intero fatturato eCommerce B2C in Italia è del 17%. Più precisamente, nel 2016 gli acquisti eCommerce da smartphone sfiorano i 3,3 miliardi di euro, con una crescita addirittura del 63% rispetto al 2015. Negli ultimi tre anni il Mobile Commerce in Italia è quindi triplicato, a conferma dell’importanza di questo canale per il consumatore.

Sugli acquisti da Mobile, i prodotti incidono per il 63% del volume di fatturato, e i servizi per il 37%. Nei prodotti giocano un ruolo importante sia i siti con modelli di business in cui conta l’istante d’acquisto (ad esempio i siti di fast sales) sia le iniziative (marketplace in primis) che hanno investito per offrire una customer experience semplice ed efficace su questo canale. Per i servizi è preponderante l’acquisto di biglietti di trasporto (aerei e ferroviari) e la prenotazione di alloggi (in hotel e case private).

Per quanto riguarda l’utilizzo dei mezzi di pagamento contestuali all’acquisto online, quasi il 65% dei 20 miliardi di acquistato da consumatori italiani viene generato dall’utilizzo della carta di credito (tradizionale o prepagata) e il 31% attraverso PayPal. Risultano sempre meno rilevanti gli altri mezzi di pagamento come il bonifico (2%) e il contrassegno (2%). Resta bassa l’adozione di strumenti di pagamento innovativi come i nuovi wallet (ad esempio Bemoov e MySi) e il bancomat. Tra questi continua a distinguersi il pagamento diretto da conto corrente (MyBank e Sofort) utilizzato principalmente in concomitanza di scontrini medi elevati. Data l’incidenza dell’eCommerce da smartphone e la diffusione di dispositivi Apple e Samsung nel nostro Paese, sottolinea l’Osservatorio, lo scenario dei pagamenti potrebbe cambiare significativamente con l’introduzione in Italia di Apple Pay, attualmente abilitato per l’eCommerce solo in UK e USA, e di Samsung Pay. Benché queste due modalità di pagamento non siano dedicate all’eCommerce, potranno giocare un ruolo importante anche per gli acquisti online e per lo shopping multicanale.

Articoli Correlati

Mobile Payment in Italia a quota 1,5 miliardi di euro

I pagamenti digitali hanno raggiunto quota 175 miliardi. Di questi l’88% sono tramite carta di credito nei negozi, il 12% sono “New Digital”, cioè pagamenti via pc, tablet, Mobile, e in negozio con carte contactless o su Mobile POS, per un valore di 21,5 miliardi di euro, cresciuto del 22% in un anno. I dati di un rapporto dell'Osservatorio Mobile Payment del Politecnico di Milano in collaborazione con CartaSi, Consorzio CBI, Intesa Sanpaolo, PayPal e TIM

Mobile Payment e Commerce, le mosse degli attori in Italia: operatori telefonici, banche e non solo

Il quadro è ancora fluido: l’arrivo dei grandi attori internazionali creerà nuovi equilibri con opportunità o minacce, e c’è ancora tempo per ritagliarsi quote di mercato. Il punto dell’Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano

Mobile Payment, commerce e proximity: la situazione in Italia

Tecnologie, soluzioni, applicazioni e imprese: la situazione fotografata attraverso l'analisi dell'Osservatorio Mobile Payment del Politecnico di Milano

ePayment, P2P, MobilePOS: in Italia i pagamenti digitali innovativi valgono 21 miliardi

L’Osservatorio Mobile Payment & Commerce del Politecnico di Milano: nel nostro paese il 50% dei pagamenti è ancora in contanti. La crescita degli acquisti online, la spinta di FinTech e banche, e l'entrata di colossi come Apple, Google, Samsung e Facebook aiutano, ma per far vincere i New Digital Payment occorre "conquistare" i consumatori