Mobile4Innovation

Direttore: Mauro Bellini Responsabile scientifico: Filippo Renga

Innovazione

VDM Labs: innovazione italiana per la Smart Health degli USA

C'à la capacità di innovazione e di sviluppo di Vidiemme Consulting alla base di un progetto pilota di telemedicina basato sull'utilizzo di connected devices IoT e wearable per creare un "connected living" per raccogliere e gestire i dati di pazienti cardiopatici

di Redazione

Immagine fornita da ShutterstockImmagine fornita da ShutterstockGli Stati Uniti sono da sempre un esempio per l'Europa e per l'Italia in particolare quando si affrontano i temi dell'innovazione e della medicina in particolare. La Smart Health sembra essere uno dei tanti mercati nei quali il Vecchio Continente è destinato a inseguire gli innovatori a stelle strisce. E' dunque doppiamente significativa l'esperienza di Vidiemme Consulting che grazie alla consociata americana VDM Labs ha avviato un progetto pilota di telemedicina che si misura con le esigenze e le aspettative dei cittadini americani.

La logica di questo progetto, che porta negli USA le buone pratiche dell'innovazione Made in Italy e l'esperienza di Vidiemme Consulting nel mondo della sanità, rigiuarda il miglioramento della terapia domiciliare dei pazienti con scompensi cardiaci allo scopo di miligorare la qualità della vita delle persone e di risparmiare risorse. Il progetto prevede la applicazione delle tecnologie IoT e wearable e l'analisi in tempo reale dei dati provenienti da dispositivi medici indossabili. Grazie ai wearable il progetto può tracciare un quadro preciso e sempre aggiornato dello stato di salute del paziente. I dati vengono elaborati in real time e, se è il caso, si trasformano in veri e propri campanelli d’allarme per il medico curante e per i famigliari. Il progetto pilota sfrutta le tecnologie di “connected living” sviluppate da VDM Labs.

 

Controllo a distanza con wearable e IoT

Il progetto è cotituita da un sistema di controllo a distanza dei parametri vitali dei pazienti affetti da problemi cardiaci, e nasce dalle indicazioni di una importante compagnia assicurativa a stelle e strisce. Con questi servizi si intende seguire al meglio i pazienti cardiopatici nella terapia domiciliare, aiutando nel contempo gli specialisti e i famigliari a monitorare l’aderenza alle prescrizioni mediche, prevenendo complicazioni e patologie. 

La base del progetto è costituita da un kit wearable, che comprende un cardiofrequenzimetro, un contapassi e un elettrocardiogramma (ECG) portatile, che monitora costantemente i parametri vitali del paziente. I dati vengono raccolti da uno smartphone e periodicamente inviati a un sistema centralizzato, che li elabora sulla base di un algoritmo predittivo e li correla e identificando eventuali criticità. Sulla base di questa elaborazione, viene stilato un rapporto quotidiano sui progressi del paziente, che lui stesso potrà consultare accedendo identificandosi attraverso username e password a un portale web.
Nel caso di anomalie il sistema predispone in automatico l’emissione di un allarme alla persona più vicina al malato (caregiver), che verrà avvertita prontamente con un messaggio sul proprio smartphone. Il paziente, poi, riceve dal sistema una serie di notifiche che gli rammentano di compiere le azioni rilevanti ai fini terapeutici, come assumere un certo farmaco oppure eseguire degli esercizi fisici. I dati raccolti ed elaborati saranno ovviamente a disposizione del medico curante, per poter valutare al meglio come proseguire il percorso terapeutico.

 

Migliorare la qualità della vita e il rapporto con il medico

Ls verifica puntuale della risposta del paziente al piano terapeutico permette al medico di personalizzare la cura, con un intervento puntuale e preciso e dunque riducendo il numero di visite di “follow up”, e dunque con un risprmio dei costi. Inoltre, un monitoraggio costante riduce il fenomeno dei ricoveri frequenti legati all’insorgenza di situazioni critiche che, se identificate tempestivamente, potranno essere ricondotte entro i limiti della norma senza dover costringere il paziente a correre al Pronto Soccorso. Tutto questo, oltre a migliorare la qualità della vita dei malati e dei loro famigliari, permette di ridurre le spese della sanità pubblica e delle aziende assicurative.
I dati biometrici raccolti, infine, vengono utilizzati per migliorare gli algoritmi predittivi, contribuendo a supportare in modo concreto la ricerca medica a vantaggio non solo dei pazienti attuali ma anche dei futuri malati.

Leggi gli altri servizi dedicati a Vidiemme Consulting e VDM Labs

La telemedicina a stelle e strisce con cuore italiano di VDM Labs

La nuova scommessa del business passa dalle interfacce conversazionali

Verso la medicina di precisione con Analytics e Wearable specializzati

Realtà virtuale, Internet of Things e Analytics stanno rivoluzionando health e Pharma

Wearable, Internet of Things e Big Data: un primo sguardo VDM Labs verso l'innovazione

Vidiemme: una finestra aperta sull'innovazione negli USA

L'innovazione dei VDM Labs su RAI International

 

Articoli Correlati

Giulio Caperdoni, COO & Head of Innovation Vidiemme

L'innovazione dei VDM Labs su RAI International

Da San Francisco all'Italia per raccontare l'innovazione. A un anno e mezzo dall'apertura della sede californiana il CEO di VDM Labs Giulio Caperdoni racconta l'innovazione al programma L’altra Italia di RAI International

Le nuove opportunità di business aperte da Project Tango

Mescolare creatività e tecnologia con le sperimentazioni di Brainy - Vidiemme Consulting per realizzare soluzioni che permettono di inserire e gestire elementi virtuali nello spazio reale e per dare risposte nuove nei settori del retail, della sanità, della mobilità

La nuova scommessa business passa dalle interfacce conversazionali

L'esperienza di Brainy, il laboratorio permanente di R&D di Vidiemme consente di valutare le opportunità, anche per lo sviluppo del business, collegate alle soluzioni basate sull'intelligenza artificiale e sulle applicazioni delle interfacce conversazionali. Ancora una volta, come nel caso del web e del mobile, è necessario prepararsi a un cambio di paradigma

Giulio Caperdoni, COO & Head of Innovation Vidiemme

Verso la medicina di precisione con analytics e Wearable “specializzati”

Dal punto di osservazione di VDM Labs sulla West Coast Giulio Caperdoni traccia lo scenario delle linee che caratterizzeranno l’innovazione digitale nel mondo dell’Health

Silvia Peviani, responsabile della business unit Pharma e Health di Vidiemme

Realtà virtuale, Internet of Things e analytics stanno rivoluzionando Health e Pharma

Dai prodotti ai servizi, dalle “molecole” ai pazienti: l’innovazione digitale nella sanità e nel farmaceutico sta cambiando radicalmente modelli di riferimento e approccio al mercato. Ne abbiamo parlato con Silvia Peviani, responsabile della business unit Pharma e Health di Vidiemme e con Giulio Caperdoni, COO e Head of Innovation